Vomero, via Scarlatti e via Luca Giordano: ricompaiono i cassonetti

Cestini per i rifiuti pieni e non svuotati alla bisogna

” Dopo essere stati assenti da strade e piazze del quartiere collinare del Vomero, per lungo tempo,a seguito dell’avvio della raccolta differenziata, la qual cosa produce però sovente la presenza, specialmente di sera, anche nei tratti pedonalizzati delle due principali strade del Vomero, via Scarlatti e via Luca Giordano, di cumuli di rifiuti, in occasione della fiera di prodotti alimentari che si sta svolgendo in questi giorni, sono ricomparsi i cassonetti per la raccolta dei rifiuti solidi urbani “. A segnalare la novità è Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari.

” Ma evidentemente non è ben chiara la finalità di questa nuova presenza – puntualizza Capodanno -. Infatti, sulla scritta riportata sullo stesso cassonetto, è riportato cosa si può buttare nel “non riciclabile”. Esso è infatti destinato solo quello che non può essere in alcun modo differenziato e/o recuperato, ad esempio: pannolini e assorbenti, lettiere per animali domestici, sacchi dell’aspirapolvere, mozziconi di sigaretta, CD, DVD, videocassette VHS, musicassette, penne, pennarelli, spazzolini, stracci e spugne, rasoi, accendini, guanti in lattice, cerotti, lastre radiografiche, occhiali, calze in nylon, carta fotografica, scontrini fiscali, cocci di piatti in ceramica, cosmetici (rossetti, smalti, etc.), così come peraltro precisato anche sul sito internet dell’Asìa “.

” Invece – sottolinea Capodanno -, in piena mattinata, all’interno dei cassonetti, si notava la presenza di grandi sacchi neri, il cui contenuto non è dato al momento conoscere. Ma, anche in considerazione della tipologia dei prodotti esposti nella manifestazione fieristica, sarebbe stato il caso di disporre adeguati controlli per assicurare che all’interno dei cassonetti venissero depositati solo ed esclusivamente i prodotti non riciclabili e non eventualmente anche altri non indicati “.

” Sempre in tema d’igiene – osserva Capodanno – va sottolineato il dato che stamani i pochi cestini destinati alla raccolta dei rifiuti nelle suddette due strade, erano già pieni senza che si provvedesse al loro svuotamento. Aspetto, peraltro, ampiamente prevedibile e che avrebbe dovuto comportare, anche la luce di precedenti analoghe esperienze, la presenza di personale per la sostituzione, alla bisogna, del sacco per la raccolta all’interno di tali cestini, o, in alternativa, un incremento del numero degli stessi “.

Sulle questioni evidenziate, Capodanno richiama l’attenzione degli uffici competenti per i provvedimenti del caso.

Gennaro Capodanno

Condividi l'articolo sui tuoi Social Network preferiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *