Roma. Servono ancora le lettere sui giornali?

Sanno che ogni tanto scrivo ai giornali, sanno anche che alle volte le lettere hanno sortito il loro effetto, e allora vengono da me a chiedere aiuto.
Questa volta, si tratta degli inquilini della palazzina 2, di via A.Mammucari, 25 (case di edilizia popolare), disperati perché da circa un anno ormai non possono recarsi nei locali delle cantine, giacché allagati, ma pazienza se si trattasse di acqua, come quella che filtra dalle crepe della terrazza, pazienza se masserizie, scatoloni, mobiletti fossero zuppi d’acqua, purtroppo ad allegare i locali sono liquami che le tubazioni fognarie intasate non riescono a smaltire. Strutture difettose, obsolete che certamente il poverissimo Comune della Capitale, non può rinnovare. Ma si potrebbe rimediare ricorrendo ad un periodico spurgo delle tubazioni, con una modica spesa. Neppure questo pensa a fare il V Municipio. E adesso gli inquilini sono in attesa della stagione calda, del cattivo odore che sale dalle cantine – fogne, dei nugoli di zanzare, delle schifosissime blatte alate. Ed io ci provo a scrivere, sebbene abbia l’impressione che le lettere sui giornali, da un bel po’ di tempo lascino indifferenti i signori del Comune di Roma.

Renato Pierri

Condividi l'articolo sui tuoi Social Network preferiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *