Poveri

Diciotto milioni di italiani a rischio povertà ed esclusione sociale, molto sopra la previsione della “grande” Europa, che ne “auspicava” solo tredici milioni.

Questo è ormai il livello morale delle classi dirigenti di questo globo infetto, ci sono cretini che gioiscono per gli 0,1 per cento dei pil di questa beneamata m…., e che se ne fottono di chi muore di fame, di chi non può curarsi, di chi non può mangiare, e si sorprendono pure che ci sia rancore !!!

Il solo vero peccato è che quel rancore e quell’odio non sia indirizzato verso chi sta affamando milioni di persone, ma solo verso chi è più sfruttato ed affamato di noi.

Il giochetto puerile e mediocre, come le loro teste di culo ed i loro culi di piombo, sino ad ora sembra essere riuscito e sembra aver portato l’attenzione dei disperati, idioti quanto loro, a guardare verso il mare, verso quei barconi che affondano nella disperazione, e non nelle ville, sugli yacht, negli appartamenti e nei castelli di chi si è arricchito sulla fame e sulla morte di noi e di quelli dei barconi.

Stiamo tutti attenti al Pil e allo strapil di chi gli è viecchio, senza renderci neanche conto che qualsiasi siano quelle percentuali del sasiccio alla stragrande maggioranza di noi non arriva un bel nulla, se non la solita bolletta salata e la solita cartella delle tasse sempre più alta, anche se non hai manco più la casa.

C’è la ripresa, ora lo dicono un giorno si e l’altro pure, mentre licenziano mamme incinte, mamme con figli disabili, mentre anziani e giovani muoiono di fame, operai continuano a morire sui posti di lavoro nelle maniere più crudeli ed acefali in camicia nera occupano schermi di tv dementi per far vedere sino a che punto siamo diventati idioti.

Ma se quei diciotto milioni … ah se quei diciotto milioni si incazzassero sul serio … ma questo è un sogno, siamo in un paese povero, povero di tasca e di spirito.

Il Pasquino

Condividi l'articolo sui tuoi Social Network preferiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *