Sì, e così, Beppe Severgnini non perde il vizio…

A seguito della mia insistenza e ripetuti invii, a distanza di ben sei giorni dal primo invio, il simpatico Beppe Severgnini, si è deciso a pubblicare su Italians – Corriere delle Sera, Leggi Tutto »

IL “BASTARDO” (di Nicola Ambrosino)

dedicata a tutte quelle persone, che oggi, non ci sono più…a causa del “bastardo”. Leggi Tutto »

Ecco come si conforta chi ha deciso di porre fine alle proprie sofferenze

Ecco come si conforta chi ha deciso di porre fine alle proprie sofferenze Leggi Tutto »

È CONSIGLIABILE UN BUON VINO (di Nicola Ambrosino)

Dal fin rimator cortese un esempio di gran poesia firmata Nicola Ambrosino. Leggi Tutto »

Il non paese

Scritto nel 2011, ma di grande attualità, lo ripropongo, con qualche modifica, ringraziando quei pochi amici di facebook che l’hanno scovato e me lo hanno riportato alla memoria. Leggi Tutto »

FINALE DI PARTITA…(di Nicola Ambrosino)

Il papocchio per far passare una legge elettorale peggiore di quella che la precedeva. Tutti dentro, dal solito PD, con la figuraccia di Gentiloni, alla Lega, passando per Forza Italia e per Leggi Tutto »

Neanche i soldi per curarsi

La democrazia di questo paese non è a rischio, la democrazia di questo paese è stata uccisa quando ai più deboli è stato negato ogni dovuto e costituzionale aiuto. Leggi Tutto »

Solo tra gli uomini possono esserci dei cafoni?

La solita lettera maschilista del solito maschilista, pubblicata come il solito da Beppe Severgnini, che perde il pelo ma non il vizio… Leggi Tutto »

ROMA…NUN FA LA STUPIDA DOMANI (di Nicola Ambrosino)

L’ennesima vergogna parlamentare, l’ennesimo sopruso, l’ennesimo scippo ai cittadini di questo paese. Una legge elettorale votata dalla minoranza parlamentare di un parlamento incostituzionale, con l’assenso di Mattarella. Leggi Tutto »

COME PECORE NEL GREGGE (di Nicola Ambrosino)

La “nuova” legge elettorale, proposta dal PD ed appoggiata dal Presidente Mattarella, pone problemi di costituzionalità, a partire da un voto di fiducia che su un tale argomento non dovrebbe neanche mai Leggi Tutto »

 

Neanche i soldi per curarsi

La democrazia di questo paese non è a rischio, la democrazia di questo paese è stata uccisa quando ai più deboli è stato negato ogni dovuto e costituzionale aiuto.

Solo tra gli uomini possono esserci dei cafoni?

La solita lettera maschilista del solito maschilista, pubblicata come il solito da Beppe Severgnini, che perde il pelo ma non il vizio…

ROMA…NUN FA LA STUPIDA DOMANI (di Nicola Ambrosino)

L’ennesima vergogna parlamentare, l’ennesimo sopruso, l’ennesimo scippo ai cittadini di questo paese. Una legge elettorale votata dalla minoranza parlamentare di un parlamento incostituzionale, con l’assenso di Mattarella.

COME PECORE NEL GREGGE (di Nicola Ambrosino)

La “nuova” legge elettorale, proposta dal PD ed appoggiata dal Presidente Mattarella, pone problemi di costituzionalità, a partire da un voto di fiducia che su un tale argomento non dovrebbe neanche mai essere ventilato, ma siamo in Italia, nel paese dei pagliacci, ce lo racconta in rima Nicola Ambrosino.

Drammatica historia del disservizio sanitario nazionale a Napoli

“Meglio che andiamo appena aprono, altrimenti rischiamo di rimanere per ore in fila”, dissi convinto a mia moglie.
Un prelievo di sangue necessario a stabilire le cure da dover poi dopo seguire.

La rotta

Quando anche le ultime flebili difese cadono, le restanti trincee vengono travolte dal nemico crolla ogni speranza di resistenza e c’è la rotta, il tracollo, la sconfitta.

Al Vomero rifiuti ingombranti nelle isole pedonali

Capodanno: “ Occorre incentivare la vigilanza “

Vomero: piazza Vanvitelli o piazza dei bidoncini?

Ignorate le disposizioni dell’O.S. 172 del 2002

Napoli: tornano le funicolari fino alle due di notte

Capodanno: ” Una vittoria dei cittadini, dei comitati e delle associazioni”

Figli indegni del Padre. C’è qualcosa che non quadra

Ma insomma che storia è mai questa? Possibile che non siamo mai degni del Signore? Prima, pieni di peccati e indegni. Poi è venuto Gesù, i peccati se li è presi tutti su di sé, e siamo ancora colpevoli e indegni? Qualcosa non mi quadra.