Napoli, “Casa della socialità”: apertura ancora lontana

Trascorsi oltre tre anni dalla delibera che stanziava i fondi necessari

” L’inaugurazione della “Casa della socialità”, la struttura in fase di realizzazione in via Verrotti, nel quartiere Arenella, posta in un immobile che in passato era stato adibito a sottostazione elettrica dell’ex ATAN, resta allo stato ancora una chimera – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari -. Infatti, nonostante che già più di un anno fa su un quotidiano, ne veniva annunciato il completamento dei lavori entro l’estate dell’anno corso, fino a questo momento non è stata ancora resa nota ufficialmente la data dell’apertura al pubblico della struttura, completamente attrezzata e funzionale “.

” In verità, nonostante il trascorrere di mesi – puntualizza Capodanno -, a inverno oramai inoltrato l’edificio appare ancora un cantiere, con lavori tuttora in corso. Peraltro, alla luce di quanto si può allo stato osservare, resto dell’avviso che l’inaugurazione non potrà essere effettuata neppure in breve tempo. Al riguardo va precisato che, per quanto riguarda la tempistica prevista, in mancanza di un cartello di cantiere, cartello peraltro obbligatorio per legge, gli unici dati che si possono reperire sono quelli indicati su un foglio affisso sulla recinzione, che riporta l’ordinanza n. 017 del 30/08/2017, a firma del dirigente del servizio attività tecniche della municipalità Vomero-Arenella. In tale documento si legge che l’inizio dei lavori era previsto per il 4 settembre 2017, con una durata stimata in “300 giorni naturali e consecutivi”, contando dunque anche i festivi, la qual cosa avrebbe comportato che i lavori terminassero già il 1° luglio dell’anno scorso, laddove siamo invece a fine gennaio 2019 e i lavori sono ancora in corso e non si sa neppure quando termineranno. Oltre al fatto che bisognerà poi dotare l’immobile di tutti gli arredi necessari per poterlo rendere funzionale e operativo, nonché formulare e pubblicizzare un regolamento per la fruizione degli spazi da parte di quanti interessati “.

” In verità – sottolinea Capodanno – l’annuncio della realizzazione di questo centro polifunzionale risale a circa tre anni fa, poco prima delle ultime elezioni amministrative. In quel periodo comparve anche uno striscione che ricopriva buona parte della facciata del fabbricato su via Menzinger. Su tale striscione, che portava in calce il nome e cognome dell’allora presidente della municipalità 5, che comprende i quartieri del Vomero e dell’Arenella, candidato all’epoca al consiglio comunale, si leggeva che erano stati stanziati anche gli importi necessari per l’esecuzione dei lavori, con la delibera di Giunta comunale n. 874 del 29 dicembre 2015 e con un impegno di spesa di € 366.000,00. Dalla delibera citata sono dunque passati oltre tre anni e al momento la possibilità effettiva di poter fruire di questo spazio sociale, a disposizione dei cittadini, appare ancora lontana “.

Gennaro Capodanno

Condividi l'articolo sui tuoi Social Network preferiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *