Napoli: appello per il museo di Enrico Caruso

In occasione del 143esimo anniversario della nascita di Enrico Caruso, caduto il 25 febbraio scorso, ho rilanciato ancora una volta l’appello affinché venga aperto al più presto a Napoli, nella città che gli diede i natali e dove morì, un museo a lui dedicato,

progetto che, dopo essere proposto alla fine degli anni ’90, sembra oramai caduto da tempo nel più completo dimenticatoio.

Al riguardo ho creato un gruppo su Facebook, che già conta oltre 1.200 iscritti, per sottolineare l’importanza di realizzare finalmente in Città un museo dove raccogliere tutti i suoi cimeli.

Allo stato, esistono già due musei dedicati al grande tenore, uno nella villa Bellosguardo a Lastra a Signa, in provincia di Firenze, e un altro a Brooklyn, ma, purtroppo, nessuno a Napoli.

Confido che questa iniziativa che sta riscuotendo numerosi consensi tra i tanti estimatori del tenore lirico, serva a smuovere le acque e che, attraverso l’intervento sia della Regione Campania sia del Comune di Napoli, si possa in tempi rapidi dare anche nel capoluogo partenopeo un giusto riconoscimento ad un grande artista, vanto della musica e della cultura napoletana.

Gennaro Capodanno
gennarocapodanno@gmail.com
Fondatore del gruppo https://www.facebook.com/groups/caruso.enrico/

Condividi l'articolo sui tuoi Social Network preferiti

One Response to Napoli: appello per il museo di Enrico Caruso

  1. Maurizio Settembre ha detto:

    Senza memoria storica si rischia lo smarrimento…
    Inoltre si recupera l’identità valorizzando i cittadini, con effetti di rispettare la propria città.

    Grazie, Maurizio Settembre, economista indipendente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *