Misterioso oggettino nel latte biologico tedesco

Sapreste capire che cosa è l’oggettino che presento in foto?

E’ di plastica, e misura circa un centimetro e mezzo di diametro. Sembrerebbe un tappo copriforo per mobili. L’ho rinvenuto in una confezione di latte biologico acquistato in un supermercato di prodotti biologici a Roma. Purtroppo solo alla fine, dopo avere consumato tutto il latte, giacché non galleggiava ed è rimasto sul fondo del contenitore.

Il latte Bio Frische Alpenmilch, scadenza 20 luglio 2018, proviene dalla Germania. Ho inviato reclamo all’azienda che lo produce. Mi hanno risposto con una spiegazione che non è una spiegazione: escludono che un “corpo estraneo possa essere entrato nel latte durante la lavorazione”, e mi informano che “i loro collaboratori hanno l’obbligo di formazione continua” e che “è vietato portare oggetti privati nell’ambiente produttivo”. E allora? Il fatto che sia vietato, esclude che qualcuno possa non aver osservato il divieto?
Ad ogni modo, l’azienda tedesca mi ha ringraziato per la segnalazione, ma non si è scusata per l’inconveniente.

Renato Pierri

Condividi l'articolo sui tuoi Social Network preferiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *