L’utilità delle lettere sui giornali, almeno ogni tanto

In una lettera su Italians – Corriere della Sera del giorno 8 maggio, intitolata da Beppe Severgnini “Roma: the Secret Gardener”, parlavo della “vegetazione impazzita di gioia a Roma”, e riportavo la fotografia di un marciapiede di Via Cassiani, nel quartiere Colli Aniene, invaso da piante spontanee dai bei fiori gialli.

Questa mattina, a distanza di due giorni, dopo tanti mesi (o anni?) tre operatrici dell’AMA, hanno tagliato le piante e ripulito il marciapiede. Pura coincidenza? Non credo.

Non è la prima volta che le lettere sui giornali sortiscono il loro effetto. Strano che, forse per mancanza di tempo, forse per stanchezza, non sono andate un po’ più avanti, le operatrici. Appena girato l’angolo, infatti, c’è un altro marciapiede invaso dalle piante spontanee dai bei fiori gialli. Oppure se ne sono innamorate com’è capitato a me, e non se la sono sentita di tagliare i bei fiori gialli?

Renato Pierri

P.S. Riporto le due foto, prima e dopo la cura..

 

Condividi l'articolo sui tuoi Social Network preferiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *