La bontà degli aguzzini

Si vuol presentare con volto nuovo Equitalia, in questo anno preceduto da decine di suicidi e di vere e proprie disperazioni.

L’agenzia della riscossione, i cui azionari sono Inps ed agenzia delle entrate…e quindi lo stesso Stato, tramite il suo amministratore delegato, Benedetto Mineo, lancia alla stampa, e ai suoi collaboratori, un messaggio di pace con i contribuenti, dopo averli massacrati con migliaia di cartelle fasulle e con quell’oppressione fiscale, che sfiora la delinquenza, che sempre lo Stato ha imposto ai “fessi” che pagano.

“Valutate caso per caso”…dice conciliante l’ad di Equitalia, ora conscio, chissà se realmente, di quanto sia diventato iniquo ed inaccettabile il modus operandi della sua agenzia, di quanto sia assurdo che debba essere il cittadino, e non lo Stato preventivamente, ad accertare la veridicità o meno di una contestazione, di quanto siano sproporzionate le sanzioni, di quali siano i reali “successi” di questa fobia da massacro civile degli onesti che ha pervaso quelle parti di istituzioni che avrebbero il compito, invece, di perseguitare i disonesti.

Già, forse nessuno se n’è accorto, ma l’evasione fiscale segna record dopo record, a dimostrazione dell’inefficacia e dell’incapacità…e spesso anche della collusione…di quelle strutture che dovrebbero svolgere questi compiti.

Molto più semplice tartassare, sino a distruggere, aziende e famiglie di oneste persone, anche per sbagli ridicoli, che cercare di scovare chi ha reso l’Italia record-country dell’evasione fiscale nel mondo occidentale.

Il volto “buono” dello Stato si appalesa in ogni sua decisione contro i cittadini ed i loro diritti intoccabili. Dalla casa, alla scuola, alla sanità, alla salute pubblica, non c’è ramo che non veda corruzione e malaffare farla da padroni.

Oggi proprio si è appreso che il presidente della provincia di Taranto, tal Giovanni Florido, è stato arrestato nell’ambito dell’inchiesta “ambiente svenduto”. Un’inchiesta che ha messo sotto osservazione la discarica concessa all’Ilva, dall’ex sindacalista cisl, ora del  PD, discarica riempita da quelle sostanze tossiche che stanno avvelenando città e cittadini.

Quel volto “buono” che lo Stato mostra, quando i limiti di sopportazione sono superati, sembra essere la maschera di un sistema marcio e corrotto che pur di mantenere intatti i propri privilegi e le proprie collusioni, getta fumo negli occhi della gente…incurante del male e delle ingiustizie che provoca.

Condividi l'articolo sui tuoi Social Network preferiti

One Response to La bontà degli aguzzini

  1. […] L’agenzia della riscossione, i cui azionari sono Inps ed agenzia delle entrate…e quindi lo stesso Stato, tramite il suo amministratore delegato, Benedetto Mineo, lancia alla stampa, e ai suoi collaboratori, un messaggio di pace con i contribuenti, dopo averli massacrati con migliaia di cartelle fasulle e con quell’oppressione fiscale, che sfiora la delinquenza, che sempre lo Stato ha imposto ai “fessi” che pagano…Leggi tutto… […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *