IL MATRIMONIO…al tempo dei grillini (di Nicola Ambrosino)

una satira a 370°…come disse la ministra grillina.

 

 

Un giorno due grillini, decisi di sposarsi,
andarono dal prete, chiedendone il da farsi:
“Ci dica, caro prete, vogliam saper la prassi”.
“È facile!” – rispose – “Lo sanno pure i sassi!”.

“Nel prendere marito o nel prender moglie…
è semplice il quesito senza mentite spoglie;
senza infingimenti si dica forte un Sì…
e il gioco sarà fatto; più chiaro di così?”.

Sentito il sacerdote, risposero i grillini:
“Ma lei, o Cristo Santo, ci mette nei casini!”;
“Per noi dire un Sì…è prenderci dileggio;
il Sì vuol dire No…lo dice Casaleggio!”.

“Noi per maritarci, che lei lo voglia o no…
per darci, si, il consenso dobbiamo dire No!”,
“Ed un matrimonio, per noi questa è la norma,
parer ci deve dare, Rousseau, la piattaforma!”.

Sentita la proposta, rispose il buon Gesù:
“Di tutti sti grillini…io non ne posso più!
Il Vangelo parla chiaro e sempre sia così…
se dici No è no…se dici Sì è sì!”.

Si rabbuiò il buon prete, buttò in terra il saio:
“Andate a quel paese, insieme con Di Maio;
cambiate religione e tu, grillin reietto…
insiem a Casaleggio, ma vattene a Maometto!”.

Condividi l'articolo sui tuoi Social Network preferiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *