GIORNALISTI…REPUTATI ! (di Nicola Ambrosino)

Settecentoottanta euro ad un disoccupato!
Un giornalista scrive: “Sono assai indignato!”;
ma per gli onorevoli, vitalizi e gran prebende:
“Ma su, gli lasci perdere; le solite faccende!”.

 

“Il governo ora al potere, nessun or più lo tace,
da loro è giudicato inetto ed incapace;
ma esso sta dicendo, ai giornalisti cani,
“Basta a impoverirci; stan prima gli italiani!”.

E tutti a parlar male, ad ogni loro sbaglio,
Repubblica, Corriere, eccetto il buon Travaglio;
e in tutte le gran reti, per ogni settimana…
a Conte danno addosso Formigli con Mentana.

Ma lor non hanno capito; è questa la sostanza
che questo pio governo ha certa maggioranza;
nessuno più gli ascolta o legge sui giornali,
sti miser giornalisti, o reputati…tali!

Nessun più la racconta, l’onesta verità;
né, sul primo, Fazio e neppure “Tagadà;
ognuno sto Governo…lo tramuta in dramma,
si spenga la tivù; si cambi, orsù, il programma.

Condividi l'articolo sui tuoi Social Network preferiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *