Divorzio. Domande a Gesù, che gli apostoli non fecero

“Chi può comprendere, comprenda”. Così, Gesù, chiuse il discorso sul divorzio.

Matteo, però, che non aveva ben compreso, prese la parola per chiedere: “Signore, tu hai detto: «Quello che Dio ha congiunto l’uomo non separi», però io conosco un giovane costretto dai genitori a sposare una fanciulla che non amava. Era innamorato di un’altra donna. E anche lei, la sposa era innamorata di un altro giovane. In questo caso, poiché è evidente che non è stato Dio a congiungerli, è lecito al giovane separarsi dalla sposa che non ama e dalla quale non è amato?”.
Gesù non rispose. Era tutto intento a tracciare dei segni per terra con il dito. Matteo voleva ripetere la domanda, ma Pietro gli disse: “Non lo disturbare. Chi tace acconsente”.

Prese la parola Giovanni, il discepolo che Gesù amava, per chiedere: “Signore, tu hai detto: «Chi ripudia la propria moglie e ne sposa un’altra, commette adulterio verso di lei», ma se è la moglie, invaghita di un altro uomo, a fuggire dal marito, non sarebbe una grave ingiustizia proibire al marito, abbandonato, innocente, che non ha ripudiato nessuno, di prendere una nuova moglie?».
Gesù non rispose. Era tutto intento a tracciare dei segni per terra con il dito. Giovanni stava per ripetere la domanda, ma Pietro gli disse: “Non lo disturbare. Chi tace acconsente”.

Prese la parola anche Tommaso, per chiedere a Gesù: “Signore, tu hai detto: «Così pure la donna che ripudia suo marito e ne sposa un altro commette adulterio», ma se la donna è costretta a ripudiare un pessimo marito che le fa del male, non sarebbe un’ingiustizia proibirle di sposare un uomo buono che può compensarla di tutto il male ricevuto?”.
Gesù non rispose. Era tutto intento a tracciare dei segni per terra con il dito. Tommaso voleva ripetere la domanda, ma Pietro gli disse: “Non lo disturbare. Chi tace acconsente”.

Infine fu Filippo a chiedere a Gesù: “Signore, ma se quei due sposi di cui ha parlato Matteo, non si ripudiano a vicenda, ma si separano d’amore e d’accordo, giacché capiscono che non è stato Dio ad unirli, pure commettono adulterio se si sposano rispettivamente con la persona che amavano?”.
Gesù non rispose. Era sempre intento a tracciare dei segni in terra con il dito.

Renato Pierri

Condividi l'articolo sui tuoi Social Network preferiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *