Category Archives: P…Rima pagina

IL “BASTARDO” (di Nicola Ambrosino)

dedicata a tutte quelle persone, che oggi, non ci sono più…a causa del “bastardo”.

È CONSIGLIABILE UN BUON VINO (di Nicola Ambrosino)

Dal fin rimator cortese un esempio di gran poesia firmata Nicola Ambrosino.

FINALE DI PARTITA…(di Nicola Ambrosino)

Il papocchio per far passare una legge elettorale peggiore di quella che la precedeva. Tutti dentro, dal solito PD, con la figuraccia di Gentiloni, alla Lega, passando per Forza Italia e per Pisapia. L’italia rimane nelle mani di gruppi di potere senza faccia né dignità…il tutto nella rima tagliente di Nicola Ambrosino.

ROMA…NUN FA LA STUPIDA DOMANI (di Nicola Ambrosino)

L’ennesima vergogna parlamentare, l’ennesimo sopruso, l’ennesimo scippo ai cittadini di questo paese. Una legge elettorale votata dalla minoranza parlamentare di un parlamento incostituzionale, con l’assenso di Mattarella.

COME PECORE NEL GREGGE (di Nicola Ambrosino)

La “nuova” legge elettorale, proposta dal PD ed appoggiata dal Presidente Mattarella, pone problemi di costituzionalità, a partire da un voto di fiducia che su un tale argomento non dovrebbe neanche mai essere ventilato, ma siamo in Italia, nel paese dei pagliacci, ce lo racconta in rima Nicola Ambrosino.

LA COLLERA DIVINA (di Nicola Ambrosino)

L’uragano Irma…

RAGIONE E SENTIMENTO (di Nicola Ambrosino)

Dopo aver ascoltato le tesi “razionali”, del prof. Piergiorgio Odifreddi, solo un poeta poteva confutare le sue ragioni.

AD UN ANNO…DA AMATRICE! (di Nicola Ambrosino)

Un anno tra le macerie e le passerelle dei politici di turno. Ieri Renzi, oggi Gentiloni, senza che nulla sia stato ancora fatto. La denuncia nella rima di Nicola Ambrosino.

DITE: “BUON GIORNO”…(di Nicola Ambrosino)

Restiamo umani, l’unico modo per ritrovare un senso … dalla rima di Nicola Ambrosino

PER FAVORE…UN PO’ DI GHIACCIO! (di Nicola Ambrosino)

D’inverno volevamo il caldo, e ci hanno accontentati anche troppo, ora vogliamo il ghiaccio, e cadono bombe di grandine, ma non è meglio starsi un po’ zitti ?