Category Archives: Il Pasquino

Solidarietà ai licenziati politici del Si.Cobas

Assieme alle infamie e alle bugie che la disinformazione ha gettato su Aldo Milani, segretario del Si.Cobas, per la nota vicenda della trappola, organizzata a suo danno, dai vertici della Levoni e da un intermediatore finanziario, tal Piccinini, per accusarlo di aver venduto le lotte dei lavoratori, arrivano anche i licenziamenti per quelli che si ostinano a rivendicare i loro diritti.

Il PD ha distrutto il paese

Nella surreale discussione dei “vertici” di un partito ormai allo sfascio non sembra trovar posto lo sfascio che lo stesso partito ha causato al paese.

Scissi o non scissi, che cambia ?

Gran trambusto avvolge le mille scissioni che attraversano l’intero versante politico, da destra all’estrema manca, quello che noi italiani conosciamo come il più bugiardo ed il più corrotto.

Patologicamente gravi

C’è poco da scherzare su quello che appare un problema che sembra colpire ormai, largamente, anche gli strati più “alti” del nostro Stato.

Vicienzo ‘a sanità

Forse lo ricorderanno così le future generazioni, un uomo viene ricordato o per quello che è riuscito a fare o per quello che è riuscito a disfare.

C’è chi dice NO e paga per il suo coraggio

E’ una storia che racchiude un po’, al suo interno, tutte le contraddizioni e lo schifo di questo paese, uno schifo di cui sono protagonisti padroni e sindacati confederali tutti e di cui le vittime sono sempre e soltanto gli operai.

Non tornano i conti

Non tornano i conti, ma non quelli dei Padoan e/o dei Renzi e dei Napolitano, quelli delle famiglie, delle imprese artigianali, delle persone, dei single, degli onesti che vivono in questo paese.

Mi scappa la pipì

Siamo nella fabbrica che ha “anticipato i tempi”, “esempio ed orgoglio italiano”, gestita dalla “migliore” famiglia che prima il nostro paese ospitava facendosi pagare qualche lira di tasse, e che ora, invece, ospita a gratis.

Morire nella norma

Schiavone lo aveva detto sia alla commissione parlamentare che si occupava delle ecomafie, e nella quale stava il signor Napolitano, sia a tutti quelli che l’hanno intervistato: “tra venti anni moriranno tutti di tumore”.

Per un pugno di euro

Trentamila euro, una polizza vita di trentamila euro, questo sarebbe il “vulnus”, il peccato della Raggi, attendere la morte di Romeo per avere ben trentamila euro !