Beppe Severgnini ha pubblicato l’ennesima letteraccia

Adesso, con la destra di Salvini al potere, il clima è giusto per l’ennesima letteraccia sessista, maschilista, misogina sul blog Italians – Corriere della Sera.

A pubblicarla ovviamente, senza mezza parola di disapprovazione, è Beppe Severgnini. Poi magari come ha fatto un’altra volta, si scuserà e dirà che a pubblicarla è stato un suo collaboratore distratto, che lui non c’entra. Ma le scuse, a mio parere, ripetute per lo stesso errore, non hanno nessun valore, diventano parole al vento.

L’autore del capolavoro, della letteraccia, intendo, fa dell’ironia sulla “capillare diffusione delle molestie e degli abusi sessuali patiti da stuoli di donne”. E poiché non legge a giorni alterni le notizie sui giornali di uomini italiani che ammazzano la compagna che non obbedisce, e magari anche i figli, scrive: “Noi la donna la rispettiamo ancora anche se non fa più figli, perché continuiamo a vedere in lei una possibile mamma… noi ci ispiriamo al Vangelo”. Vi rendete conto? E Severgnini ha pubblicato.

Ma non è finita: “L’insegnamento personale che io traggo… è che non avrei dovuto dar prova di quell’alto senso di responsabilità e di grande rispetto nei confronti di un sesso di cui stuoli di esponenti hanno accettato di subire, in molti casi per puro calcolo, la legge della giungla. Accanendosi e infierendo invece – io ne sono testimone – sugli uomini gentili, spesso da loro giudicati dei semplici fessi”. E Severgnini ha pubblicato.

Ma oggi il clima è quello giusto. Bravo, Severgnini, bravo.

Renato Pierri

Condividi l'articolo sui tuoi Social Network preferiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *