Balle…coi Lupi! (di Nicola Ambrosino)

Tangenti e corruzione sono la sporcizia del nostro paese…Nicola Ambrosino lo sottolinea con un’altra sua graffiante ironica poesia.

 

 

 

 

La bufera già Incalza-va, furente, dì per di,

cercava protezioni dentro l’Enneciddì;

sarebbe stato inutile, sicuro e proprio vano,

l’aiuto, a sua discolpa, del suo collega Alfano.

Ognuno a sua difesa, in questi tempi cupi,

poneva un’eccezione per il ministro Lupi;

ma eran proprio tante, di sto’ Govern le falle,

che anche Matteo Renzi…raccontava balle!

Come Kevin Costner, soldato solitario,

appalti concedeva, in cambio del “salario”;

oppure per il figlio, del cuore suo decoro,

un orologio rolex o un posto di lavoro.

Difficile era tenerlo lontan da questa impresa

diceva il buon Matteo: “Or siam nella ripresa”;

ma nessuno gli credeva, con tali tempi cupi,

lo appellavan con Maurizio: “Matteo balle coi Lupi!”.

Condividi l'articolo sui tuoi Social Network preferiti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *