Monthly Archives: gennaio 2016

Vomero, villa Floridiana: chiuso di nuovo il museo Duca Di Martina

Delusione e rabbia di comitati e cittadini. La protesta sbarca su Facebook

Storia triste di una gattara del quartiere Tiburtino, a Roma

Premetto che ho sentito una sola campana, però poiché il suo suono è assai triste, riferisco.

Statue coperte a Roma. Miracolo di Allah o del Signore?

Io so perché nessuno sa di chi è la responsabilità. Nessuno lo può sapere. Nessuno ci ha pensato, ma sicuramente, giacché il fatto è inspiegabile, sicuramente la responsabilità è lassù, nell’aldilà. Nel soprannaturale.

L’alternativa alla famiglia e l’alternativa alla pastasciutta

Dialogo tra le due “nostre” famose suore sul Family  Day.

GLI AFFARISTI…DELLA POLITICA ( di Nicola Ambrosino)

I “politicanti”, la specie italica che ha affondato il paese e continua a mangiarne le spoglie…in “P…rima Pagina” grazie a Nicola Ambrosino.

Colazione da nonni in un caffè pasticceria, a Roma

“Se a patto di riavere la vita di prima, con tutto il suo bene e il suo male, nessuno vorrebbe rinascere. Quella vita ch’è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll’anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero?”, così dice il passeggere al venditore d’almanacchi.

Di mal di amore non si muore

Paci è il personaggio di un romanzo. È sposata con René, un uomo che la trascura. Ha un amante, una bimba che si chiama Marta e un’amica che si chiama Stella. Da vent’anni vive a Roma e si mantiene facendo pulizie

DALL’IRAN…CON STUPORE! (di Nicola Ambrosino)

Nascondiamo le nostre opere d’arte, ma non la nostra corruzione. La rima tagliente di Nicola Ambrosino

Corrotti e contenti

“C’è ancora molto da fare”, dice quasi euforico il presidente dell’ Autorità anticorruzione Raffaele Cantone, dopo aver saputo che l’ Italia è al penultimo posto, nella UE, per livello di onestà della sua classe dirigente e della Pubblica Amministrazione e che il suo lavoro, quindi, sinora risulta praticamente inutile.

Per figli degli omosessuali non c’è l’agire di Dio Creatore…

“Sogniamo un Paese a dimensione familiare”, ha affermato il cardinale Angelo Bagnasco, dopo aver detto che “ogni Stato assume doveri e oneri verso la famiglia fondata sul matrimonio, perché riconosce in lei non solo il proprio futuro ma anche la propria stabilità e prosperità”.