Monthly Archives: novembre 2015

Il presepe dappertutto, anche nel bagno, ma non nelle scuole

Agli appassionati del presepe nelle scuole, timorosi che se non si fa rischiano di perdere l’identità (è così debole quest’identità?), vorrei far osservare che il presepe si può fare in tutte le case e magari anche in tutte le stanze della casa, e persino nel bagno.

Vomero: basta con scavi e cantieri!

Ancora una volta diciamo basta alla realizzazione di parcheggi privati interrati che rischiamo di ridurre la collina di Napoli ad un vero e proprio colabrodo, con ripercussioni immaginabili pure sull’assetto del sottosuolo.

I testi sacri e il criterio per discernere ciò che proviene da Dio da ciò che proviene degli uomini

Trascrivo alcuni interessanti commenti ad una mia lettera (Corriere della Sera del 28 novembre) in cui scrivevo tra l’altro: “Non sanno come cavarsela, i musulmani, ma in realtà anche gli ebrei e anche i cristiani. Sia nel Corano, sia nell’Antico Testamento esistono versetti che incitano all’odio verso gli infedeli e alla loro uccisione…

Alleati e finanziatori del dittatore

Così l’Europa, e la “democratica” America, si presentano a quello scontro che loro stessi definiscono “culturale”, della “democrazia” contro il terrore e l’oscurantismo.

Vomero: no al parcheggio interrato in piazza degli Artisti

Si rinfocolano in questi giorni le perplessità e le polemiche, in atto da tempo al Vomero, sulla realizzazione di nuovi parcheggi interrati privati.

Senza orario nel nome del progresso…e di Poletti

C’è un lavoro in Italia che non è direttamente collegato all’obsoleto strumento dell’orario e che, in effetti, non stabilisce la sua retribuzione neanche sui risultati ottenuti.

La bellezza dei nostri porporati

Ma li avete osservati attentamente questi porporati?

Neppure la più piccola ingiustizia in nome di Dio

“Il Dio che noi cerchiamo di servire è un Dio di pace. Il suo santo Nome non deve mai essere usato per giustificare l’odio e la violenza»,

Centurioni. I romani sono infastiditi da altre cose

Non so se sia vero che i centurioni a Roma diano fastidio ai turisti, può darsi,

La violenza nei testi sacri, e l’imbarazzo dei cristiani, degli ebrei e dei musulmani.

Non sanno come cavarsela, i musulmani, ma in realtà anche gli ebrei e anche i cristiani.