Monthly Archives: luglio 2014

Olocausto 2014

Non so se all’umanità tocchi, per un qualche destino incomprensibile ed inaccettabile, assistere ad un massacro che non trova alcuna spiegazione neanche nelle regole spietate della guerra.

Dilettanti allo stato brado

Siamo all’apoteosi del sistema Italia, al culmine del successo delle “politiche” di raccomandazioni e di collusioni che ne hanno segnato gli ultimi 20 anni, da mani pulite in poi.

Primi !

Finalmente l’Italia ce l’ha fatta.

Lavoro: le bugie dei governi, le lotte dei lavoratori

Se dovessimo stilare una classifica delle menzogne dei nostri politici, a cominciare da quelle a più riprese sparate dal sig. “mi dimetto quando lo dico io”, Napolitano, o dell’ultimo arrivato non votato, sig. Renzi, quella che vincerebbe su tutte è la fandonia del “lavoro” ed è anche quella più indicativa delle incapacità, ormai accertate, di questi premier e ministri “per caso”.

Le interferenze del “forse” dimissionario

E’ una notizia dell’ultima ora che val la pena commentare nelle poche righe che merita.

I buoni e i cattivi

Ce lo dicono e ce lo ripetono tutti i giorni, per paura che ce ne dimentichiamo, per paura che la verità riesca a sfondare quel muro di menzogne che i “buoni” hanno costruito attorno alle loro missioni di pace, di liberazione, di guerra al terrorismo, di difesa dei “valori” di quello che chiamano “democrazia”.

Non ha capito … sssshhhhiiischhhhhhh

No, è chiaro, Renzi non ha capito, come non ha capito il suo inglese maccheronico, per essere gentili, che ha voluto esibire nell’ormai famosa tavola internazionale, diventa un “cult” di youtube.

Et voilà! Le “Larghe Intese” son servite!

Hai voglia a fantasticare sul nano di Arcore ormai morto e sepolto, tu guarda che colpo da maestro t’ha piazzato il cavalieraccio impenitente!

‘O mistero d’’a munnezza (il mistero della spazzatura)

Per 20 e passa anni, dichiarazioni dei vari pentiti di camorra, la Campania ed il basso Lazio sono state le mete di vere e proprie carovane di camion che sversavano, nei terreni, ogni nefandezza…dai fanghi dell’Acna di Cengio, alle ceneri dell’Ilva di Taranto, ai mille e più rifiuti tossici, radioattivi e velenosi che tutte le aziende italiche, e non, smaltivano, tramite camorra.

E accordo fu

Ribaltata totalmente la sentenza del tribunale di Milano sul caso “Ruby”, Berlusconi assolto completamente sia dal reato di concussione che di prostituzione minorile, una esito inatteso, quasi clamoroso…