Monthly Archives: marzo 2014

Morti “per caso”

Dal convegno dei “geni” della scienza nostrana viene fuori un documento che attesta l’aumento dei tumori nella Terra dei fuochi, un aumento che fa della Campania la prima regione in Italia per numero di malati di cancro.

Scenari geopolitici (di Franco Bollo)

Nel 1999 il Pentagono ha spostato la competenza militare sul Centro Asia dal Comando del Pacifico al Comando Centrale. Chiaro. È cambiato tutto lo scenario del fianco sud della Nato. I Balcani sono definitivamente destabilizzati. La Russia è ridotta a un paese di mendicanti, mafiosi e puttane. Il comando del Pacifico ha un solo grosso problema, la Cina. Le truppe americane stazionano nel Golfo Persico.

Nuie simm’ d’’o Sudd

Confindustria, si proprio Confindustria, quell’associazione che annovera al suo interno “grandi” manager nazionali responsabili dell’assassinio del sud Italia, manda il suo ipocrita allarme: “il sud rischia la desertificazione”.

Elènè

Poesia di Ario Leonardis

Ah come scotta la lingua della strega!

o pappice dicette(a cura di Emanuela Marmo)           

Durante la Quaresima i contadini accendevano roghi nei campi, nei cascinali, nei piccoli ritrovi, culti antichi di purificazione, auspici di buon raccolto e momento espiatorio. Durante l’Inquisizione, decine di donne sospettate di stregoneria furono messe al rogo in Valsabbia e Valtrompia. Oggi, un riscoperto folklore: ecco i falò dei fantocci di pezza, la «Zobia mata» a Lavino di Pertica Alta, «el procès a le ece» (il processo alle vecchie), la lettura del testamento della «vecchia» in rime dialettali sui fatti accaduti durante l’anno alle famiglie acquafreddesi, infine il «al patibolo»: «I brusa la ecia!» (bruciano la vecchia).

La vita di Armida Miserere ( di Franco Bollo)

Chi è stata Armida Miserere e perché ha diviso la sua vita tra un’anima pubblica e un’anima privata contrapposte tra di loro?

La fine del pensiero unico: dalla crisi del neo-liberismo ai nuovi scenari geo-politici (di Franco Bollo)

La posta in gioco è alta. Per l’establishment imperiale si tratta di restituire al capitalismo internazionale l’ultima chiave per poter uscire da un ciclo recessivo che si annuncia lungo. Questa chiave si chiama Warfare.

Veleno di Stato

Con quale credibilità possono presentarsi, a noi cittadini, i rappresentanti politici e i burocrati ben pagati delle nostre agonizzanti istituzioni?

Schiavi danzanti

Il livello coscienziale in Italia sembra ormai aver toccato il fondo, un fondo dal quale sarà molto difficile risalire per le concomitanti spinte repressive di uno Stato antidemocratico e assassino e di una cultura becera e da schiavi che sembra aver completamente offuscato ragione ed occhi a quei “servi” felici che il “potere” mostra in tv nei suoi spot propagandistici.

Non basta il ricordo

Belle, bellissime e commoventi le manifestazioni anti camorra ed anti mafia, con i giovani che hanno riempito le piazze, con Libera, Don Ciotti, i parenti delle vittime…quella parte di società civile che riesce ancora ad indignarsi, a far vedere la sua presenza, a testimoniare che è possibile sperare, credere, che possa cambiare.