Monthly Archives: gennaio 2014

Sotto un fiume di corruzione

Affoga il nostro paese…affoga la gente onesta…sotto quel fiume di corruzione che ha rotto gli argini della decenza…che ha costruito le case della sua vergogna sugli argini, indebolendone la forza.

Gli “esteti” della democrazia

Quando leggo questi “cultori” del “buon senso”…del “rispetto delle istituzioni e del bon ton”…non posso evitare che nella mia mente si materializzi la figura mitica della contessa Serbelloni Mazzanti vien dal mare, di fantozziana memoria…e ne immagino anche il tono spocchioso…e l’immancabile “r” moscia, che dona un tocco di classe al vuoto del suo parlare.

Ninna nanna cuore mio

Ninna nanna mio cuore

abbandona stò rumore

di questa terra di fetenti

che si credono potenti

e brucian vite ogni giorno

sull’altare dello scuorno

del profitto e l’arroganza

di chi vuol riempir la panza

con il pianto e col dolore

di chi lavora con onore.

Effetti collaterali

Senti quella signora ben vestita parlare alle telecamere ed ai giornalai di tutto il mondo…quella con i capelli bianchi, tal Lagarde, presidente del Fondo monetario internazionale, di disoccupazione….di oltre 20 milioni di disoccupati…del tracollo dei diritti…e nessuno, dico nessuno, dei presenti in aula, nella conferenza stampa che le chieda: “ ma signora…le dritte economiche non le ha Lei dettate?…Ora ci presenta il libro dei suoi fallimenti…ma non sarebbe meglio che Lei ci presentasse le sue dimissioni e si desse ad attività più utili all’umanità…come il suo silenzio?”

Le bugie della Granarolo e del Tg3

Lo avevano promesso i lavoratori addetti al trasporto merci della Granarolo…se l’accordo, siglato prima dell’estate con la Granarolo, non fosse stato rispettato…per il reintegro di tutti i licenziati…sarebbe stata guerra…e così è stato.

Io, ziemo e tu (io, mio zio e tu)

Arrivano le “sofferte” dimissioni del ministro De Girolamo…incapace di convincere l’aula vuota della sua totale estraneità ai fatti contestatigli…ed il suo ministero viene preso, ad interim, dal Presidente del Consiglio Letta, che ha uno zio già sistemato e non in cerca di bar negli ospedali pubblici.

Cassintegrati Fiat occupano sede Uil di Pomigliano

Giugno 2010 – Gennaio 2014…cosa sia cambiato alla Fiat di Pomigliano sembrano saperlo solo Marchionne ed i sindacati firmatari degli accordi…per gli operai in cassaintegrazione, o per quelli trasferiti nel reparto “confine” di Nola, anche loro a zero ore, permangono, ancora per un po’, gli ammortizzatori sociali, mentre le chiacchiere sul loro futuro rimangono chiacchiere…e basta.

De Magistris bye bye

Di fallimento in fallimento…a cominciare dalla promessa principe, quella di aprire le porte del Comune alla cittadinanza, porte rimaste ben serrate, spesso per difendersi da quei cittadini che contestavano  decisioni prese senza consultare nessuno, senza curarsi delle conseguenze che una città, già in enorme difficoltà, avrebbe subito.

La grande schifezza

Il riciclatore di rottami, tal Renzi, da poco assurto alla guida del PD, compie la sua prima impresa italica…non certo da oscar…più annoverabile tra le grandi schifezze a cui ci ha abituato la corruttela del bipartito che ha affossato l’Italia…

Tares aumentata sino a 4 volte. Guerriglia a Giugliano

Avvelenati, tartassati e manganellati