Monthly Archives: settembre 2013

Notizie dell’altro mondo: Crisi governo Letta

Riprendiamo la “rubrica” interrotta durante i mesi estivi e in questo mesto settembre.

Ci ripromettiamo di pubblicare, ogni settimana, alcuni articoli dei quotidiani di altri paesi, su notizie riguardanti il nostro paese o di attualità…un modo per dare un contributo alla nostra informazione, per dare uno sguardo anche a come gli altri commentano ciò che accade.

Reintegrati dal giudice del lavoro, ma la sentenza non viene rispettata

Si parla tanto in Italia di “stato di diritto”…dell’obbligo del rispetto delle sentenze emesse dalla magistratura…ma poi, se si va bene a vedere in dettaglio, alle parole non seguono quasi mai i fatti ed i principi rimangono sulla carta, a nascondere la realtà di un paese, di una casta politica, che ha tramutato le leggi in slogan ed i diritti in piaceri.

La festa di chi sa sorridere

Stadio Collana di Napoli, 11° edizione di “Insieme nello sport” organizzata dal Coni, sono più di 80 le associazioni che partecipano… sfilano mano nella mano…a stento riescono a trattenerli, sono centinaia quei sorrisi che ti abbagliano che non riesci a fotografarli tutti…

Processo Marlane/Marzotto: i soldi dei padroni, le vite degli operai

108 morti per neoplasie, riconducibili all’esposizione ad agenti chimici utilizzati nelle lavorazioni della Marlane di Praia a mare, decine di ammalati, circa 60 udienze, con le testimonianze di operai e tecnici nominati dai collegi d’accusa, in un procedimento penale che ha avuto i suoi albori alla fine degli anni novanta e che rimane in piedi solo per quel reato di disastro ambientale…reato che per il presidente della corte penale di Paola non è ancora sufficientemente provato.

Io non sapevo

La classe dirigente italica ha ormai reso il ridicolo un perenne aggettivo di ogni sua dichiarazione, di ogni suo atto;  lo stesso ridicolo prova vergogna ad essere associato alle parole e alle azioni di personaggi senza spessore, senza dignità, senza vergogna.

La svolta

Clamoroso ! Il governo del “fare il servizio” smentisce chi raccontava del suo immobilismo e conferma le ragioni che portano il nostro Presidente della Repubblica ad auspicare, nella stabilità, la sua permanenza per tutto il mandato.

Italia…chiavi in mano

Alitalia, Parmalat, Invernizzi, Locatelli, Ferrè e Gucci parlano francese… Star , Bertolli, Sasso e Telecom spagnolo, Fastweb, Buitoni e Perugina svizzero, Gancia russo, Peroni sudafricano, Fiorucci giapponese, Benelli cinese…l’unica che continua a parlare italiano è l’agenzia delle entrate…e Napolitano…che vede la ripresa !!!!

La triplice sindacale contro de Magistris

Scendono in piazza i sindacati, con un sit-in organizzato per il 25/9 ore 10.00 in Piazza Municipio, contro il piano “lacrime e tasse” approvato dal consiglio comunale di Napoli, con il voto favorevole di due consiglieri dell’Udc, Pasquino e Lebro, ora in odore di scomunica da parte del loro partito d’appartenenza.

La stabilità delle nullità

Cambia la parolina “magica”…ieri spread oggi stabilità…ma il risultato rimane sempre uguale…

Fanghi di Stato

A Casal di Principe sono stati “scoperti” rifiuti tossici sotterrati da quella feccia umana chiamata camorra per conto di aziende del Nord, che non hanno esitato a consegnargliele…pur sapendo che avrebbero così ucciso migliaia di persone.