Monthly Archives: agosto 2013

‘O referenddùmm

Chissà per quanto tempo ancora ai napoletani toccherà essere presi in giro dalla propria classe politica.

Irreality show

Spettatori inerti, vicino all’abbiocco, incapaci anche di girare canale con il telecomando…assuefatti all’inganno tanto da crederlo realtà…zombie mummificati…non più cittadini, ma semplici utenti paganti…lo show va in onda tutti i giorni, come vuole lo sponsor…non si pubblicizzano prodotti per il viso o pannolini per vecchi e bambini…né si parla di incontinenza o di detersivi per la casa….la scatola magica manda le immagini e sottolinea le parole di chi comanda il gioco…chi è semplice utente non partecipa neanche…ascolta…ubbidisce…paga.

Premier Frodo

Non è la compagnia degli anelli, di Tolkiana memoria, e la saga è molto meno appassionante…ma il “frodo” sta più che bene a chi racconta balle senza ritegno…e alla claque che l’accompagna.

La guerra è il crimine contro l’umanità

Lo dice bene Hobsbawm, nel suo libro “Il secolo breve”:  la seconda guerra mondiale fu il teatro del più grande sterminio di civili che un conflitto avesse mai visto…

La “santa” guerra

L’esercito di Assad ha aspettato l’arrivo degli ispettori dell’Onu per gasare, con armi chimiche, i suoi nemici interni/esterni,

C’est la decadence

Lo stivale è con il fiato sospeso e con gli occhi all’insù…nei cieli volteggiano striscioni che ci ricordano gli ultimi venti anni del Silvio presidente…

La tassa sulle sigarette elettroniche – l’ultima “Porcata” del Governo.

Questa tassa è stata definita dall’Onorevole Corsaro di Fratelli d’Italia una “Porcata”, e molti parlamentari di tutti gli schieramenti sono dello stesso parere,

Olocausto campano

I numeri, che non riportano mai con fedeltà il vero significato di una strage, non si discostano di molto da quelli stimati per le vittime dei campi di concentramento nazista.

Come in Cile

Agosto 1973, gli oppositori del partito di Unita Popolare (Unitad Popular), chiedono l’intervento dell’esercito per impedire quello che descrivono come “attentato alla Costituzione”…Settembre, i carrarmati delle forze armate occupano le strade, assediano il parlamento liberamente eletto, uccidono il presidente…e si apre una caccia all’uomo in ogni strada in ogni rione, in ogni città…

La satira che si può fare

‘O pappice dicette

di Emanuela Marmo

Una forma silenziosa di satira è quella dei mimi tibetani che, attraverso il sorriso e con pochi gesti, forse non informano, però condividono con il pubblico osservazioni critiche ed emozioni riguardo alla loro realtà sociale e politica: un’offerta di “verità” che è la libertà possibile per i tibetani. Eppure, più che asserire che in Tibet non sia praticabile la satira, mi pare di cogliere che lì basti la satira muta dei mimi per capire e alimentare una consapevolezza lucida e tenace.