Yearly Archives: 2012

(Eat the rich) Accade che i ricchi….

Accade che in Francia i ricchi, tassati del 75% oltre un milione di euro per dare il loro contributo alla società, a quella gente di cui son bravi a riempirsi la bocca, ma meno bravi ad assumersene il peso sociale, scappino altrove, pur di non pagare.

Addio pensioni

E come volevasi dimostrare ci hanno rubato anche quanto abbiamo versato negli anni del nostro lavoro.

Cade a pezzi l’intero sistema sociale italiano sotto la scure dei tagli e dei privilegi di una casta che non ha dignità né limiti.

Monti di macerie

Mentre continuano a scorrere i dati di un anno a dir poco fallimentare, con un paese colpito da una crisi che non ha precedenti e affossato da un peso fiscale tra i più alti del mondo, il sobrio tecnico, il bocconiano professore, che voleva ritornar sulle cattedre, cambia idea e si candida a leader di un non identificato polo politico.

Inquinamento Campania: 231 anni di reclusione

Nella lunga requisitoria, durata ben due udienze, la Pm Cristina Ribera ha indicato i colpevoli di un vero e proprio disastro ambientale con conseguenze ancora da stimare e stabilire.

L’agenda di Natale

Nell’agenda del sobrio bocconiano, regalata per Natale a tutti noi italiani, sono racchiusi i termini del suo “liberal” pensiero, di quello che chiama “mutamento” delle abitudini degli italiani…quella sua rivoluzione che ripercorre, nel peggiore dei modi, gli schemi e le bugie di cui la vecchia Dc era maestra.

Le consultazioni di Napolitano: altro giro altra farsa

Dopo aver assistito alle prime dimissioni, della storia della repubblica italiana, di un primo ministro non comunicate al Parlamento, oggi assistiamo alle dichiarazioni post-consultazioni con il capo dello stato dei capi-gruppo della maggioranza che ha tenuto in piedi, per un anno, un governo non eletto dal popolo sovrano.

Napoli: denunciato per diffamazione chi lotta contro la camorra

Sono le tipiche schizofrenie di un sistema politico e dirigente oramai totalmente in tilt, un cortocircuito perenne tra il ciò che si dice e il ciò che si attua…e l’assurdo di questo paranoico comportamento lo si vede in ogni cosa, dalle meno serie a quelle che dovrebbero essere priorità irrinunciabili.

In ginocchio da te

Una vera e propria campagna di sottomissione ai poteri delle banche e della finanza internazionale…di genuflessione in genuflessione il signor Bersani cerca di rassicurare gli affamatori dei greci, degli spagnoli e degli italiani sulla totale affidabilità di quel partito, il PD, che si sente sicuro di doversi assumere l’onere di guidare il paese alla sua finale distruzione.

Ilva: licenza di uccidere

Di un’intera città scesa in piazza a difesa del proprio diritto alla vita e delle migliaia di messaggi con cui i tarantini avevano intasato le e-mail di partiti e governo, per chiedere un ripensamento sul decreto pro-Ilva, i servi della disinformazione non ne hanno parlato.

La solita burla delle solite promesse elettorali

Venghino lor signori, venghino…si apre la campagna elettorale dell’italica penisola !

Non c’è trucco, non c’è inganno, quelli che c’erano prima ci sono anche adesso. Con le elezioni è proposito di tutti essere più buoni, un po’ come a Natale, si promette per poi non fare !